PROGETTO VINCITORE - Dichiarazione universale dei diritti umani: l'Istituto Comprensivo "G.A. Colozza" di Frosolone (IS) testimonia l'articolo 26 comma 2


Articolo 26
...
L'istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Essa deve promuovere la comprensione, la tolleranza, l'amicizia fra tutte le Nazioni, i gruppi razziali e religiosi, e deve favorire l'opera delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace.
...

10 gennaio 2017 Prima lezione a scuola di u(ma)nità
...ci siamo! La nostra "scuola di U(ma)nità"  è iniziata il 17 dicembre, il nostro volo in Africa è decollato! Si tratta però di un viaggio molto particolare...fatto, per ora, di soli pensieri che, come per incanto, grazie anche alla magia dell'imminente Natale, si sono concretizzati!-"Come"- direte? Ebbene, il tanto atteso mercatino solidale è stato un successo:nel giro di quattro ore, i ragazzi della II A di Castelpetroso hanno raccolto quasi 300 euro da inviare in Burundi dove l'associazione "Oltre la vita" provvederà ad investirli in beni di prima necessità per i piccoli di Bururi. E' stato un evento davvero significativo osservare ragazzini di 12 anni prodigarsi con la consapevolezza di essere d'aiuto al prossimo: penso sia stata una delle emozioni più belle vissute nella mia, seppur non lunghissima, carriera di docente. Sono sempre stata una sostenitrice del monito senechiano "Homines, dum docent, discunt" e quel sabato mattina la mia convinzione si è rinforzata! Il giorno seguente, per la precisione, domenica sera, abbiamo consegnato il ricavato della vendita (nella fattispecie oggettistica africana e calendari) ai coniugi Martino, fondatori dell'Onlus. La prossima lezione a "Scuola di u(ma)nità" prevede la stesura di lettere in francese rivolte agli alunni della scuola media di Bururi e la relativa consegna, ad opera di un missionario, stimata nel mese di febbraio. TURABONAYE, RENT! (lingua kirundi-trad.: ARRIVEDERCI, DIO VI BENEDICA!;-))  

(ci sono 6 commenti)

avatar utente
il 31/01/2017
anna - IC G. A. Colozza, castelpetroso
ha commentato:
^

Sabato 17 dicembre c'è stato un mercatino il cui ricavato è stato donato ad un' associazione ce li avrebbe utilizzati per aiutare gli abitanti del Burundi, un paese dell'Africa centro-orientale.Io sfortunatamente non ho partecipato,ma mi sarebbe piaciuto dedicare un pò del mio tempo a quelle persone che sperano in un aiuto dal prossimo!!! E che bello,poi, sarebbe stato vedere "dal vivo" il sorriso sui loro volti nel ricevere la bellissima notizia. Se dipendesse da me donerei ai bambini africani tutto l'oro del mondo per assicurare loro un futuro migliore senza più povertà, sofferenza o dolore perché anche loro hanno i nostri stessi diritti!!! Sono persone libere di fare le stesse cose che facciamo noi. Devono essere liberi soprattutto di SOGNARE e sperare sempre in un cambiamento... senza mai arrendersi!

avatar utente
il 30/01/2017
Simona - G.A.Colozza, Castelpetroso
ha commentato:
^

La mattina del 17 dicembre si è svolto un mercatino.In solo quattro ore abbiamo ricavato 300 euro. Questi soldi andranno in Burundi per costruire un presidio igienico sanitario.La domenica abbiamo consegnato il ricavato ai signori Martino, fondatori dell'Associazione onlus "OLTRE LA VITA".Grazie a questa esperienza mi sono sentita generosa nei confronti degli altri!!!

avatar utente
il 24/01/2017
daniele - G.A.COLOZZA, castelpetroso(is)
ha commentato:
^

Sabato 17 dicembre invece di restare a dormire, io e i miei compagni di classe siamo stati impegnati nell'allestimento di un mercatino il cui ricavato era destinato ai bambini del Burundi. Per me questa esperienza è stata una delle cose più belle che abbia mai fatto e mi ha fatto anche pensare che mentre noi ci lamentiamo per stupidaggini come: la Wi-Fi non funziona, a scuola ci assegnano troppi compiti... Ci son bambini come noi che muoiono di fame, che non hanno medicine, che non hanno una casa, che non vanno a scuola... Spero che questo nostro piccolo gesto possa contribuire ad aiutare tutti questi bambini in difficoltà.

avatar utente
il 16/01/2017
ludovico - I.C. G.A. COLOZZA, castelpetroso
ha commentato:
^

Sabato 17 dicembre io e la mia classe abbiamo svolto un mercatino per i ragazzi del Burundi. Mi è dispiaciuto molto di non aver partecipato fin dall'inizio,dato i miei impegni, però so che io e la mia classe abbiamo fatto un opera molto buona per questi poveri ragazzi che non hanno né casa né cibo

avatar utente
il 13/01/2017
Cristina - G.A.COLOZZA, Castelpetroso
ha commentato:
^

Sabato 17 dicembre,ho partecipato al mercatino finalizzato alla vendita di oggetti africani per aiutare i bambini poveri del Burundi.È stata un esperienza unica perché mi sono sentita molto utile al prossimo con questo gesto...Spero che il ricavato sia stato utile e che avranno un futuro migliore:sono bambini come noi quindi dovremmo avere gli stessi diritti!!!

avatar utente
il 12/01/2017
sharon - G.A. Colozza , Castelpetroso
ha commentato:
^

Sabato 17 dicembre abbiamo svolto un mercatino di oggettistica africana per aiutare i ragazzi del Burundi.E'stata un'esperienza fantastica che penso che più bella di così non esista.Mentre svolgevamo il mercatino mi sono sentita generosa,perchè anche loro sono bambini,ragazzi come noi.Penso che con un piccolo sforzo abbiamo regalato loro un pò di serenità e gioia. Ritornando a casa ho riflettuto che noi ci lamentiamo troppo e ancora non ci siamo guardati attorno:ci sono bambini,ragazzi,adulti e anziani che sono senza un tetto e senza nulla da mangiare!!!

Effettua il login o registrati, per inviare un tuo commento.