PROGETTO VINCITORE - Dichiarazione universale dei diritti umani: l'Istituto Comprensivo "G.A. Colozza" di Frosolone (IS) testimonia l'articolo 26 comma 2


Articolo 26
...
L'istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Essa deve promuovere la comprensione, la tolleranza, l'amicizia fra tutte le Nazioni, i gruppi razziali e religiosi, e deve favorire l'opera delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace.
...

25 febbraio 2017 ...suor Stephanie e il valore delle piccole cose!
https://drive.google.com/file/d/0B9ZFwjkdzZ7EbnpvaFd5eURjZnc/view?usp=drivesdk

(ci sono 6 commenti)

avatar utente
il 07/03/2017
elisa - colozza, castelpetroso(IS)
ha commentato:
^

Alla fine di questo progetto ho capito cos'è per me l' istruzione!Per me è iniziativa...è voglia di scoprire... è bisogno di confrontarmi...è necessaria per la mia crescita. DOMENICO

avatar utente
il 07/03/2017
Francesco - G.A.COLOZZA, Castelpetroso
ha commentato:
^

Quando è venuta suor Stephanie,non mi sembrava vero perchè, sentire in prima persona cosa accade in Burundi,non è una cosa da tutti i giorni!Abbiamo saputo che lì i bambini non hanno neanche il sapone, per questo abbiamo deciso di raccogliere del materiale igienico e didattico da inviare in Africa.

avatar utente
il 04/03/2017
fabiana - G.A. Colozza, Castelpetroso(IS)
ha commentato:
^

...dopo aver saputo che in Burundi non hanno neanche il sapone e che purtroppo moltissime persone muoiono per una scarsa igiene,noi ragazzi di seconda ma anche con altre classi,abbiamo deciso di fare una raccolta di saponette ,penne e quaderni da mandare in Burundi.

avatar utente
^

Bravi, sicuramente, sarà stata una bella esperienza per i ragazzi.

avatar utente
il 28/02/2017
ludovico - I.C. G.A. COLOZZA, castelpetroso
ha commentato:
^

Il 20 febbraio abbiamo avuto l' onore di avere avuto come ospite suor Stephanie: il portavoce o(portalettere) del nostro progetto. Speriamo vivamente con il nostro cuore che questi bambini le ricevano e ci rispondano perché questo progetto ci coinvolge a vicini , ma da molto vicino

avatar utente
il 28/02/2017
daniele - G.A.COLOZZA, castelpetroso(is)
ha commentato:
^

Quando suor Stephanie ci ha detto che in Burundi non hanno neanche il sapone, perché costa tanto, noi ragazzini di seconda abbiamo deciso di fare una raccolta di saponi, quaderni e penne. Hanno partecipato anche alcuni ragazzini di prima e di terza media. Tutti questi oggetti li spediremo in Burundi il prima possibile.

Effettua il login o registrati, per inviare un tuo commento.