PROGETTO VINCITORE - Dichiarazione universale dei diritti umani: l'Istituto Comprensivo "G.A. Colozza" di Frosolone (IS) testimonia l'articolo 26 comma 2


Articolo 26
...
L'istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Essa deve promuovere la comprensione, la tolleranza, l'amicizia fra tutte le Nazioni, i gruppi razziali e religiosi, e deve favorire l'opera delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace.
...

10 febbraio 2017 Una poesia per "Ricordare"!
Urlavano Italia,
e caddero.
Bruciavano di dolore,
e caddero.
Indifesi e soli,
svanirono in infernali voragini.

Eco di silenzioso dolore
gettato in un baratro di follia
che profuma di morte.
La polvere mi parla di loro,
sussurri di mille voci
singhiozzi, silenzi, troppi silenzi.

Sofferenza in terre d’amore,
sfumature d’Istria, onde di Trieste
profumi di Zara e colori di Dalmazia.

Chi scampò lasciò tutto,
una lunghissima carovana
di lacrime dure partì,
verso la loro terra, la loro nazione.
Tornarono nella loro patria,
esuli  con la morte negli occhi
e la speranza nell’anima,
spogli di tutto tranne che la dignità
pronti a rinascere nuovamente,
con l’orgoglio di aver combattuto,
vivendo con l’Italia nel cuore.

(ci sono 5 commenti)

avatar utente
il 09/03/2017
sharon - G.A. Colozza , Castelpetroso
ha commentato:
^

Questa poesia è molto significativa!!!Non posso pensare che,dopo la Seconda guerra Mondiale,si siano commesse queste atrocità.Purtroppo,ancora oggi,2017,accadono simili stragi.Voi avete un' idea su come migliorare il mondo ?Io una risposta ce l'ho se noi ragazzi siamo il futuro,dobbiamo iniziare con i piccoli gesti ad aiutare le persone meno fortunate di noi.Voi cose ne dite???

avatar utente
il 22/02/2017
fabiana - G.A. Colozza, Castelpetroso(IS)
ha commentato:
^

...ebbene si ,dopo la Seconda guerra Mondiale,ci fu un'altra strage in Jugoslavia,dove morirono tantissime persone;legati a coppie sull'orlo delle foibe e falciati con la mitragliatrice;quasi come animale....il GIORNO DEL RICORDO,è un giorno per ricordare le tantissime vittime italiane ...spero che questa tragedia non si ripeta MAI più...

avatar utente
il 16/02/2017
daniele - G.A.COLOZZA, castelpetroso(is)
ha commentato:
^

Questa poesia intitolata "il cielo in un pozzo" racconta la tragedia avvenuta dopo la seconda guerra mondiale in Jugoslavia, quando gli italiani che erano ancora presenti in quella zona venivano legati sul bordo delle foibe (pozzi naturali) e poi falciati con la mitraglitrice

avatar utente
il 14/02/2017
ludovico - I.C. G.A. COLOZZA, castelpetroso
ha commentato:
^

Questa poesia ricorda ciò che successe nel fin della seconda guerra mondiale quando gli abitanti della Jugoslavia buttarono gli Italiani nelle foibe (pozzi naturali profondissimi). Quando ho dovuto dirla l'ho fatto con una passione profondissima. Questo argomento mi sta molto a cuore perché nelle scuole e nelle piazze pubbliche non se ne sente parlare più.

avatar utente
^

É proprio vero... Ed era appena finita la Seconda guerra Mondiale...Però la strage continuò senza pietà. Ieri era il "Giorno del Ricordo" per ricordare tutti gli italiani che morirono sotto mano degli slavi... Bellissimo é stato il film che ieri sera é stato trasmesso su Rai 3..."Un Cuore nel Pozzo"...Viene da pensare che é "solo un film" ma quello che ho visto é accaduto VERAMENTE...

Effettua il login o registrati, per inviare un tuo commento.