Dichiarazione universale dei diritti umani: l'IC "Ines Giagheddu" - scuola di Luras - di Calangianus (SS) testimonia l'articolo 2


Articolo 2
1.  Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciati nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.
2.  Nessuna distinzione sarà inoltre stabilita sulla base dello statuto politico, giuridico o internazionale del Paese o del territorio cui una persona appartiene, sia che tale Paese o territorio sia indipendente, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi altra limitazione di sovranità.

03 marzo 2017 Risoluzione Onu votata dall'assemblea e consegnata al sindaco di Luras
Il sindaco di Luras, Marisa Careddu, ha presenziato all'assemblea dell'Onu, aperta ai genitori e ai colleghi docenti della nostra scuola. Alla fine abbiamo consegnato la proposta di intervento che è scaturita dagli interventi degli ambasciatori degli stati presenti.
Il sindaco ha elogiato il lavoro svolto e ha accolto con entusiasmo la proposta nata in assemblea:

“Grazie a tutti voi ambasciatori per essere interventi, oggi, qui a Luras. Si mette, dunque, ai voti la seguente risoluzione: partendo, innanzitutto, dal territorio di Luras chiediamo al primo cittadino Marisa Careddu di mettere in atto azioni concrete che, in collaborazione con la scuola, le associazioni di volontariato e le istituzioni del territorio, favoriscano e promuovano un reale rispetto dell’individuo, sia esso uomo o donna. Inoltre, chiediamo che sia messa in campo un’azione di controllo e, se necessario, l’istituzione di uno sportello d’ascolto che farà capo ad un osservatorio comunale su questo argomento. Ciascuno di noi si impegna a: 1.      - rispettare le opinioni altrui; 2.     -  usare un linguaggio non violento; 3.   - essere di sostegno a qualunque persona che abbia subito o possa subire discriminazione in futuro; 4.     -  apprezzare e valorizzare le differenze di ciascuno; 5.     - non aggredire verbalmente o fisicamente nessuno.

Effettua il login o registrati, per inviare un tuo commento.