PROGETTO VINCITORE - Dichiarazione universale dei diritti umani: l'Istituto Comprensivo di Porto Viro (RO) testimonia l'articolo 14


Articolo 14 
Ogni individuo ha diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni.
Questo diritto non potrà essere invocato qualora l'individuo sia realmente ricercato per reati non politici o per azioni contrarie ai fini e ai principi delle Nazioni Unite.

03 marzo 2018 Noi, cronisti di classe
Il nostro plesso “Pio XII” da alcuni anni partecipa all'iniziativa del quotidiano “Il Resto del Carlino” che permette agli studenti di diventare veri e propri giornalisti e di scrivere alcune pagine di giornale, offrendo loro la possibilità di diventare cittadini davvero consapevoli. Noi alunni di 1 E abbiamo già presentato con orgoglio il nostro progetto “Viaggi e miraggi”, ma ora abbiamo voluto sintetizzare le nostre interviste al Prefetto, al Sindaco della nostra città e agli operatori di Amnesty International, che ci hanno indotto a riflettere sul valore dell’accoglienza e dell’integrazione. Se volete leggere i nostri articoli, cliccate il seguente link:   http://ilrestodelcarlino.campionatodigiornalismo.it/files/2018/02/rovigo-4.pdf  

(ci sono 4 commenti)

avatar utente
il 13/03/2018
Anna - IC Porto Viro-Pio XII, Porto Viro
ha commentato:
^

L'accoglienza di certo non è facile, però rappresenta il primo passo verso l'integrazione. Bisogna andare oltre l'aiuto materiale e l'emergenza, cercando, invece, un incontro autentico in cui le differenze diventano una ricchezza.

avatar utente
il 10/03/2018
Perla - Istituti Comprensivo, Porto Viro
ha commentato:
^

Scrivere un articolo per un quotidiano ci permette di documentare le iniziative della nostra scuola. Ma la cosa più importante è che poi possiamo diffondere ciò che abbiamo imparato, condividendolo anche con gli altri.

avatar utente
^

Ritengo che queste esperienze siano fondamentali per indurre gli alunni a una riflessione sui propri diritti e doveri di cittadino, trasformando la realtà prossima nel banco di prova quotidiano su cui esercitare le proprie modalità di interazione e di rispetto, all'interno di un gruppo di persone che condividono le regole comuni del vivere insieme. Sono inoltre convinta che il nostro lavoro possa indurre all'acquisizione di un maggior senso di solidarietà verso gli altri e alla consapevolezza che ognuno possa dare il proprio contributo nell'aiutare a migliorare il nostro sistema-mondo.

avatar utente
^

L'incontro con istituzioni e associazioni è stato prezioso per capire quanto sia importante la garanzia, a livello nazionale, dei diritti fondamentali. Inoltre, rapportandosi con l'esterno della scuola, gli alunni hanno potuto mettere in campo le loro competenze comunicative e, nella fase successiva di rielaborazione, hanno acquisito una rappresentazione della complessità del problema in termini di pluralità di cause e di effetti, ma anche di punti di vista.

Effettua il login o registrati, per inviare un tuo commento.