PROGETTO VINCITORE - Dichiarazione universale dei diritti umani: l'Istituto Comprensivo di Porto Viro (RO) testimonia l'articolo 14


Articolo 14 
Ogni individuo ha diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni.
Questo diritto non potrà essere invocato qualora l'individuo sia realmente ricercato per reati non politici o per azioni contrarie ai fini e ai principi delle Nazioni Unite.

26 febbraio 2018 Quando la scienza sconfigge il razzismo
Esistono le razze umane? Quando abbiamo posto questo interrogativo alla nostra professoressa di scienze, lei ha colto subito l’occasione  per rispondere in maniera rigorosamente logica e razionale alla nostra domanda e ha organizzato un percorso laboratoriale che ci ha condotti a comprendere il concetto di genoma. Dopo aver studiato la cellula e i suoi organelli, abbiamo lavorato in laboratorio, preparando dei vetrini e visionandoli al microscopio. Questo primo step si è concluso con la realizzazione di alcuni modelli di cellule da parte di gruppi diversi di alunni. Abbiamo quindi affrontato lo studio del DNA e della genetica e in laboratorio siamo riusciti ad estrarre il DNA dalla frutta, visionandolo al microscopio. A questo punto, la professoressa ha ritenuto che fossimo pronti per ricevere una risposta al nostro interrogativo iniziale. Ci ha spiegato che il termine razza non è assolutamente scientifico: l’uomo è da sempre in continuo movimento, di conseguenza non è mai stato possibile ottenere varietà genetiche distinte. Il genetista Luca Cavalli Sforza ha demolito i fondamenti biologici del concetto di razza, basandosi proprio sul fatto che le civiltà non sono mai state strutture chiuse e isolate. Il nostro DNA non può mentire: esso ci svela che le nostre differenze sono quisquilie, in termini genetici. A separarci dagli altri esseri umani c’è, infatti, una percentuale davvero minima del genoma: circa lo 0,1%. Inoltre, ogni popolazione conserva al suo interno quasi il 90% della variabilità genetica della nostra specie. Bastano questi semplici dati a dimostrare che è assolutamente inutile voler stabilire delle differenze tra le razze umane.   Guarda qui le immagini relative al nostro laboratorio:

(ci sono 8 commenti)

avatar utente
il 31/03/2018
Perla - Istituti Comprensivo, Porto Viro
ha commentato:
^

Se la scienza ha dimostrato che non c'è alcuna diversità tra gli individui, perché c'è ancora chi continua a pensare di appartenere a una "razza superiore"? La risposta, secondo me, sta in un'assurda convinzione basata sul pregiudizio che, purtroppo, è ancora difficile da smantellare.

avatar utente
il 13/03/2018
Anna - IC Porto Viro-Pio XII, Porto Viro
ha commentato:
^

Una volta ho sentito una persona che diceva :. La cosa triste è che, se la scienza nega il razzismo, la percezione della diversità permane, continuando ad alimentare pregiudizi e preconcetti.

avatar utente
^

E' stato molto interessante l'incontro con l'avvocato Lucio Pietropolli, ci ha riferito molte informazioni importanti ad esempio che in Italia l'assistenza sanitaria è garantita a tutti soprattutto nelle emergenze; la salute è più importante della cittadinanza! Non pensavo che gli immigrati extra-comunitari dovessero aspettare quasi due anni per ottenere la cittadinanza italiana; nel lungo periodo di attesa gli immigrati sono disorientati . E' stata un'esperienza che ha arricchito la nostra mente...e il nostro cuore. Grazie avvocato

avatar utente
il 01/03/2018
Giada - i.c. Porto Viro, Porto Viro
ha commentato:
^

Ogni uomo può avere la propria idea e opinione,ma bisogna fermarsi a riflettere sulle profonde motivazioni che portano un individuo a lasciare la sua terra,le sue radici,la sua famiglia e il suo mondo per intrapendere un viaggio incerto. Quindi non giudichiamoli,ma sosteniamoli nell'inserimento nelle nostre comunità!!

avatar utente
il 01/03/2018
Chiara - PioXII, Porto Viro (Ro)
ha commentato:
^

Con l'avvocato Pietropolli abbiamo parlato degli immigrati. Il momento che ci ha colpiti di più è stato quello in cui ci ha parlato di assistenza sanitaria, quindi del diritto alla salute garantito ad ogni persona. Saremo pure tutti diversi esteticamente e per fortuna siamo portatori di pensieri divergenti, ma i diritti rimangono gli stessi.

avatar utente
il 01/03/2018
Dylan - Scuola secondaria PioXII, PORTO VIRO
ha commentato:
^

Mattinata molto interessante con l' intervento dell'avvocato Lucio Pietropolli quella di oggi; il dottor Pietropolli ci ha chiarito molte cose: la differenza tra immigrati comunitari ed extracomunitari, il permesso di soggiorno, le modalità di accoglienza, etc.Penso che da oggi quando incontrerò per le strade della mia città gli extra-comunitari accolti già da qualche anno, li guarderò con occhi nuovi e con il desiderio di rendermi loro utile in qualche modo

avatar utente
^

Di certo, razzismo e xenofobia non possono essere sconfitti solo da bei discorsi. Ecco perché è importante decostruirne le presunte basi scientifiche grazie agli studi della genetica. Affrontarne lo studio in ambito scolastico aiuta, in ogni caso, a contrastare le paure irrazionali e a rendere meno violento e meno pieno di pregiudizi questo storico cambiamento epocale che stiamo vivendo.

avatar utente
^

C'è un testo poetico anonimo che spiega l'infondatezza del razzismo e che mi piace ricordare in questa occasione: Il tuo Cristo è ebreo e la tua democrazia è greca. La tua scrittura è latina e i tuoi numeri sono arabi. La tua auto è giapponese e il tuo caffè è brasiliano. Il tuo orologio è svizzero e il tuo walkman è coreano. La tua pizza è italiana e la tua camicia hawaiana. Le tue vacanze sono turche, tunisine o marocchine. Cittadino del mondo, non rimproverare al tuo vicino di essere straniero.

Effettua il login o registrati, per inviare un tuo commento.