Questa traccia
è connessa al concorso

Dichiarazione universale dei diritti umani: la Scuola Media Statale G. Mazzini di Marsala (TP) testimonia l'articolo 2


Articolo 2
Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciati nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.
Nessuna distinzione sarà inoltre stabilita sulla base dello statuto politico, giuridico o internazionale del Paese o del territorio cui una persona appartiene, sia che tale Paese o territorio sia indipendente, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi altra limitazione di sovranità.

Dichiarazione universale dei diritti umani: la Scuola Media Statale G. Mazzini di Marsala (TP) testimonia l'articolo 2



TUTTI DIVERSI TUTTI UGUALI

Nell'anno 2018 si celebrerà il settantesimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Questa Dichiarazione è nata per garantire a tutti gli esseri umani gli stessi diritti e la stessa dignità .Noi volevamo festeggiare con voi il settantesimo anniversario, approfondendo con il nostro lavoro l’art. 2 della Dichiarazione che  nella sua prima parte recita: "Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà ....,senza limitazione alcuna per ragioni di razza, di colore, di lingua, di sesso, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione...”
Mai come in questo momento è fondamentale conoscere questo articolo,in quanto le attuali vicende sociali rendono necessaria una presa di coscienza da parte di tutti. La parola “uguaglianza” ha un significato molto profondo perché contiene al suo interno  la tutela della “diversità dei popoli”.
Non ci può essere uguaglianza sociale se non si ammettono e rispettano le diversità etniche. Infatti , solo attraverso il rispetto e l’ accettazione di ogni singolo componente che caratterizza la società, si può parlare “di uguaglianza”..
 "Siamo tutti uguali", una frase sempre sentita, quasi mai rispettata. Nel mondo esistono casi dove il ruolo delle donne è considerato inferiore a quello dell'uomo; casi dove i  bambini vengono sfruttati nel lavoro dei campi, nelle fabbriche,  a cui non viene garantito il diritto all’istruzione.
Secondo noi essere uguali significa che uomo, donna, bambino, adulto, nero, bianco, anziani, disabili, ricchi, poveri, hanno gli stessi  diritti, doveri e pari dignità. Crediamo che l'articolo 2 della Dichiarazione universale dei Diritti umani , oggi più che mai, debba essere riletto , pubblicizzato, divulgato; molte diseguaglianze  persistono, ancora, nella nostra società; tante forme di discriminazione nei confronti delle donne, degli stranieri,delle persone di colore, dei disabili; tanta disparità tra gente ricca e gente povera.